Back Itinerario Il viaggio Consigli Bibliografia Links

Per intraprendere un viaggio simile a questo, in maniera totalmente autogestita, è necessario, o perlomeno consigliabile, recuperare quante più informazioni possibile attraverso non solo il web ma anche, e soprattutto, mediante i cosiddetti supporti cartacei (leggi: libri). Qui di seguito ho elencato quelli che ritengo i più interessanti testi sulla Transiberiana o sulla Siberia in genere, alcuni dei quali sperimentati da me; esistono altre numerose pubblicazioni sull'argomento in svariate lingue ma, a meno che non stia per scrivere la tua tesi di laurea sulla Transiberiana, ritengo che quelle segnalate siano più che sufficienti. Non si tratta solo di guide ma anche di articoli su giornali o semplicemente libri che trattano l'argomento sotto forma di racconto di viaggio che, forse più di una guida, aiutano a comprendere, grazie all'abile penna di uno scrittore, il fascino di una regione in bilico tra oriente ed occidente. Ho selezionato i brani più interessanti che ora puoi leggere direttamente on-line!

Guide

bullet

Lonely Planet Russia, Ukraine & Belarus -  E' una guida generica di circa ottocento pagine che comprende non solo tutta la Federazione russa ma anche, appunto, la Bielorussia e l'Ucraina. Ha un'ampia sezione dedicata alla Transiberiana ed a tutte le città da essa collegate ma non solo, arrivando a comprendere anche il nord della Siberia. A mio parere è la risorsa più completa oggi esistente che la rende una fonte eccellente di informazioni dettagliate ed aggiornate (aggiornabile anche qui in formato Acrobat reader). Si può acquistare su Amazon.com o sul sito Lonely Planet. In inglese.

bullet

Trans-siberian handbook - Si tratta di quella che è universalmente riconosciuta comeTrans-Siberian Handbook la bibbia del viaggiatore in Transiberiana. Giunta ormai alla quinta edizione nel 2001, è stata scritta in origine da Bryn Thomas ed attualmente revisionata da Athol Yates ed è edita da Trailblazer. E' senz'altro uno strumento di viaggio indispensabile; devo però ammettere che, per la mia esperienza personale, si è reso estremamente più affidabile il volume Lonely Planet (io avevo però l'edizione del 1997). La si può acquistare su Amazon.com ovvero sul sito Trailblazer. In inglese.

bullet

Let's Go Eastern Europe - E' la guida sull'Europa centrale ed orientale edita da Macmillan. Copre uno svariato numero di paesi, dalla Rep. Ceca all'Estonia, ma ha una sezione abbastanza interessante sulla Transiberiana. Non molto approfondita (per quanto riguarda esplicitamente questo argomento), ma ha il grande vantaggio di essere completamente aggiornata ogni anno! Ottima per integrare le altre. Si trova nelle librerie e sul sito Let'go. In inglese.

bullet

Siberian BAM Guide - E' edita anch'essa da Trailblazer e riguarda la Baikal-Amur Magistral, la seconda grande linea ferroviaria della Siberia. Di impostazione analoga all'altra guida è anch'essa scritta da Athol Yates. Utile solo se si ha intenzione di percorrere la BAM; ad ogni modo, in caso di repentino cambio di programma, la guida Lonely Planet Russia, Ukraine & Belarus sarà più che sufficiente. Anch'essa può essere acquistata su Amazon.com e sul sito Trailblazer.In inglese.

bullet

Lonely Planet Mongolia - Si tratta della versione italiana dell'omonima guida. E' praticamente l'unica valida guida sulla Mongolia. Molto  utile e dettagliata (ed aggiornabile qui in inglese in formato Acrobat reader) ma, devo dire, non insostituibile, a patto di avere già qualche indirizzo ad Ulan-Bator e sapere già cosa si vuole vedere in Mongolia, tutte informazioni reperibili sul web (vedi la sezione sui link). Si trova nelle librerie. In italiano.

Letture

bullet

Imperium - Ryszard Kapuscinski. "Le descrizioni di Kapuscinski realizzano ciò che soltanto l'arte è in grado di fare: dare ali alla nostra immaginazione. Grazie alla sua straordinaria unione di reportage e arte ci troviamo finalmente vicino a ciò che lo stesso Kapuscinski chiama, non dandolo a vedere, una veritiera immagine del mondo." (Salman Rushdie). Imperium è più di un reportage, più di una autobiografia, più di un romanzo: Kapuscinsci colpisce ed affonda le nostre coscienze con una trama di ricordi, testimonianze, esperienze e sofferenze che si dipana lungo un intero cinquantennio, dal 1939 al 1992. Il suo è un punto di vista privilegiato, lui ex corrispondente estero dell'agenzia di stampa polacca, che gli consente di farsi carico delle ingiustizie e delle angherie subite anche dal suo popolo, non lesinando spietate e caustiche sferzate agli orrori dello stalinismo. Edito da Feltrinelli, in italiano.

bullet

Buonanotte, signor Lenin - Tiziano Terzani."Nell'agosto del 1991 Terzani si trova lungo il corso del fiume Amur, in Siberia, quando apprende la notizia del golpe anti-Gorbacev, che ha appena avuto luogo a Mosca. Decide di intraprendere subito il lungo viaggio che lo condurrà in due mesi, attraverso le Siberia, l'Asia centrale e il Caucaso, fino alla capitale. Un'esperienza eccezionale, fissata negli appunti, nelle riflessioni e nelle fotografie che compongono questo libro: una testimonianza in presa diretta di un evento epocale, una galleria di individui e popoli diversi, un panorama di città leggendarie, di luoghi sconosciuti, di vestigia del passato e dei prepotenti segnali del nuovo che avanza..."(dalla quarta di copertina).  Anche se un po' datato è decisamente un'ottima lettura per entrare nell'atmosfera di un viaggio atraverso la Siberia. Edito da TeaDue, in italiano.Clicca qui per leggerne un brano!

bullet

In Siberia - Colin Thubron. Dice di lui Terzani: "Il solo modo per riscoprire la magia del viaggio è smettere di fare i turisti-consumatori e tornare a essere pellegrini. Colin Thubron è un maestro di questa via. Si avvicina alla Siberia in punta di piedi, con religiosa curiosità e compassione. Il risultato è un rispettoso, commovente, eccezionale racconto sul cuore oscuro di una delle più grandi, più dimenticate fette di terra e di umanità. Non è solo un racconto di viaggio appassionante; per cercare di capire un po' meglio l'universo Russia, Thubron ne ha grattato via quella coltre di neve ed oblio restituendoci, oltre lo scorrere del tempo, le molte facce dell'anima siberiana. Edito da Ponte alle Grazie, in italiano.Clicca qui per leggerne un brano!

bullet

  La Russia del disgelo - Alberto Ronchei. L'autore, corrispondente de La Stampa, ha scritto questo libro dopo aver vissuto a Mosca per due anni, nel 1962. E' un'interessante testimonianza di una Russia scomparsa, di una Russia da guerre fredda, in una parola, dell'URSS. Ronchei ha viaggiato in maniera estensiva dal Baltico al Caucaso ed alla Siberia fotografando, forse con i modi un pò freddi e distaccati del cronista, un universo allora davvero poco conosciuto. Un intero paragrafo (che puoi leggere integralmente qui) è dedicato alla transiberiana. Edito da Garzanti, in Italiano.

bullet

La via della Cina - Renata Pisu. E' il racconto di una vita passata tra l'Italia, l'Unione Sovietica e la Cina. Sperling&Kupfer, in italiano.

bullet

Italiani con valigia - Beppe Severgnini. Più che di racconti si tratta di una parodia dell'italiano all'estero. Tra i tanti, c'è un breve diario di viaggio in Transiberiana. Edito da Rizzoli, in italiano. Clicca qui per leggerlo!.

bullet

La strada di Ferro - Fen Montaigne. Articolo apparso sull'edizione italiana del National Geographic del giugno 1999. Splendide fotografie sul tragitto da Mosca a Vladivostok accompagnate da un'attenta analisi in tipico stile NG. In italiano. Clica qui per leggere l'articolo in inglese!

bullet

Transiberiana, un viaggio nell'infinito - Marcella Borghi. Ancora un articolo, apparso sul numero di marzo 1992 di Vie del Mondo, l'estinto mensile del Touring Club Italiano. Un diario di viaggio giorno per giorno da Mosca a Pechino pieno di belle immagini. In italiano.Clicca qui per leggere l'articolo!

bullet

Transiberiana, un treno che si chiama desideri - Paolo Nori. E' un articolo pubblicato da Panorama Travel sul numero di aprile 2001. Scritto con un po' di noncuranza per la punteggiatura, è un simpatico diario del viaggio compiuto dall'autore da Mosca a Vladivostock con una ricca galleria di personaggi. Peccato per le fotografie riciclate dal National Geographic. In Italiano.