Torino - Kiev

24/04/2005

Partiti la sera stessa da Milano, abbiamo passato la frontiera con la Slovenia il mattino seguente e quella con l'Ungheria in serata. Passata Budapest, a Fuzebony ci siamo concessi tutti e tre un meritato riposo nella foresteria di una stazione ferroviaria.

Al mattino, il cinquino ha raggiunto la frontiera con l'Ucraina, prima tappa fuori dall'Unione Europea. La situazione delle strade è subito precipitata: vere e proprie voragini nell'asfalto hanno messo a dura prova più i nostri fondoschiena che la resistenza della 500, rallentando notevolemente i ritmi tenuti fino all'Ungheria. Abbiamo fatto tappa prima a Mykachevo, poi a Rivne ed infine, ieri sera, siamo arrivati a Kiev.

Questa mattina, portato il cinquino a spasso per le strade della capitale, l'accoglienza calorosa della gente ed della polizia ci ha consentito di percorrere anche zone chiuse al traffico e di scattare le foto che inviamo.

Stasera a letto presto perche' domani partiamo di buon mattino alla volta di Harkov.

web design by Gazoweb